Info WAC 27-11/a: Hurghada ultimi posti

HURGHADA 23-30 OTTOBRE 2011

logodeeplyhurgada.jpgUltimi posti disponibili per la vacanza di fine ottobre ad Hurghada (23/30 ottobre 2011).
Il gruppo che si è formato non è numerosissimo in quanto la “Settimana Blu” è concomitante con altre uscite e vacanze organizzate dal WAC (Daedalus – Ustica – Australia). Usufruiremo sempre dello splendido ed organizzato staff del DiveIn, diretti da Francesco Cerra, esperto dei siti di immersione di quel tratto di Mar Rosso.
Il termine ultimo di prenotazione e versamento dell’acconto è stato spostato al 18 settembre.

Tutti i dettagli sono visibili sul nostro sito https://www.worldactivity.com/index.php

Non fatevi sfuggire questa bella occasione, Carless reef ci aspetta!

....qualche pillola su Carless Reef :

(Carless reef è forse il punto di immersione più conosciuto e più bello di Hurgada. Si tratta di 2 pinnacoli madreporici allineati da ovest a est, posti a nord delle Isole Giftun. Si può raggiungere in un'ora e mezzo circa di navigazione da Hurgada o in 45 minuti circa di navigazione con barca veloce, partendo da El Gouna, località a circa 25 km a nord di Hurgada. E' un reef posto in mare aperto e quindi non è improbabile incontrare condizioni di mare mosso e corrente più o meno forte. Qualora le condizioni meteo lo consentano l'immersione non presenta grandi difficoltà. Il fondale tra i due pinnacoli è tendenzialmente pianeggiante e raggiunge la profondità di circa -16mt che è adatta anche a subacquei con poca esperienza. Immergiamoci subito a sud del pinnacolo occidentale e raggiungiamo il fondo. Questo è il luogo dove la tipica vita del Mar Rosso raggiunge livelli non altrimenti riscontrabili nelle altre immersioni di questa zona. Se qualcuno non ha presente come poteva essere il Giardino dell'Eden, qui potrà farsene un'idea. Alcionari multicolori, madrepore, pesci farfalla, pesci palla, pesci balestra, pesci vetro, Pterois Volitans (pesci leone) dal caratteristico e temibile piumaggio, murene tropicali giganti che a volte ci fanno l'omaggio di uscire dalla loro tana e che i più ardimentosi riusciranno anche ad accarezzare. Godiamoci questo paradiso seguendo un ideale percorso "ad otto" ed ogni tanto diamo una occhiata anche in acqua libera, questo è un posto dove gli incontri eccezionali sono possibili. I subacquei più esperti potranno andare in cerca di avvistamenti da raccontare, poco più ad est del pinnacolo orientale, scendendo fino a profondità sempre comunque ragionevoli, lungo una parete che sprofonda nel blu fino a circa -70mt. Qui squali, Aquile di mare e Mante sono frequentemente avvistate. Chi fosse sceso un po' potrà poi fare la necessaria sosta di sicurezza riparato da uno dei pinnacoli.) 

Vi aspettiamo tutti!